Torna indietro
I 7 boschi più famosi della letteratura d’ogni tempo

I boschi sono pieni di tesori. Ecco quelli più celebri.

Betulla, biancospino, sambuco, rosa canina, salice sono piante e frutti dei boschi che, Bonomelli miscela per i suoi prodotti. I boschi, infatti, sono pieni di tesori e, per questo motivo, hanno ispirato la penna di narratori di ieri e di oggi, dall’antico folklore alle storie di successo diventate grandi film. Luoghi incantati, offrono rifugio ai personaggi, ma soprattutto rappresentano una fantastica possibilità di avventura.

Ecco i 7 boschi più celebri.


1. La Foresta di Mezzo

Calma, silenziosa, è un luogo disorientante in cui i protagonisti di Le cronache di Narnia, Digory e Polly, dimenticano chi sono e non si riconoscono. Ci sono alberi dalle fronde così folte da non lasciar vedere il cielo e pozze d’acqua poco profonde solo in apparenza.

In realtà sono portali per nuovi mondi.


2. Il bosco dei Centro Acri

L’inventore di Winnie the Pooh, lo scrittore inglese Alan Alexander Milne, ha creato un’ambientazione perfetta per le sue avventure, ispirandosi a un bosco esistente a Ashdown. È lì che il giovane Christopher Robin fa visita al suo amico goloso, al centro di una foresta immensa, dove abita anche un saggio gufo.


3. Il bosco magico

È il bosco senza confini di Sogno d’una notte di mezza estate, dove Shakespeare ha ambientato una storia divertente e poetica di tradimento e coraggio. Al centro, le imminenti nozze di Teseo e Ippolita e le grandi celebrazioni di quattro giorni.

Poi una fuga d’amore.


4. La giungla selvaggia

Il piccolo Max combina un guaio e la mamma lo manda a letto senza cena. È in quel momento che immagina una giungla fitta e incredibile, e intraprende un viaggio in un nuovo mondo, popolato di mostri tremendi, bizzarri e malinconici, di cui diventa il Re.

La sua storia è raccontata da Dave Eggers in Le creature selvagge.


5. La selva oscura

Questa sì che è una foresta famosa! Si trova proprio all’inizio del lungo e incredibile percorso raccontato da Dante Alighieri nel primo libro dell’Inferno: Nel mezzo del cammin di nostra vita / mi ritrovai per una selva oscura, / ché la diritta via era smarrita.


6. La foresta di Hunger Games

Nel primo libro della fortunata saga la protagonista Katniss incontra Gale tra gli alberi, i due cacciano insieme. La foresta scelta per ambientare la scena corrispondente del film è la grande Ivy Area del North Carolina, che gli abitanti chiamano Coleman Boundary.


7. Il Bosco Frusciante

Tra i giganteschi alberi secolari, dai tronchi larghi come torri, soffia un vento che li fa scricchiolare. Lo abitano i Trolli di Corteccia ed è uno dei luoghi più celebri di La storia infinita. Lo attraversa Atreiu, il coraggioso guerriero che deve sconfiggere il Nulla.


articoli correlati