Torna indietro

A TU PER TU CON 5 FAMIGLIE DELLA LETTERATURA DI OGGI E DI IERI

Di famiglie la letteratura parla spesso, anzi quasi sempre. Ecco cinque esempi, pagine da gustare con l’accompagnamento di una tazza di Camomilla Filtrofiore Bonomelli.

«Tutte le famiglie felici si assomigliano fra loro, ogni famiglia infelice è infelice a suo modo». Comincia così uno dei più grandi romanzi di tutti i tempi, Anna Karenina di Lev Tolstoj. E di famiglie la letteratura parla spesso, anzi quasi sempre. Ci sono quelle di cui ogni lettore vorrebbe assolutamente fare parte, altre strambe in cui non ci si annoia mai e altre ancora da cui stare alla larga. Ecco cinque esempi, pagine da gustare con l’accompagnamento di una tazza di Camomilla Filtrofiore Bonomelli.


1. La famiglia Lambert – da Le Correzioni di Jonathan Franzen

America, Midwest. Enid e Alfred Lambert sono una coppia annoiata il cui unico desiderio è riunire la famiglia per Natale. All’appello mancano Gary, dirigente di banca, Chip, licenziato dall’Università e Denise, chef. I genitori ci riusciranno? Un romanzo scritto in modo magistrale, che parla della differenza che esiste tra ciò che si deve fare e ciò che si desidera fare davvero.


2. La famiglia Edelstein – da L’inconfondibile tristezza della torta al limone di Aimee Bender

La piccola Rose Edelstein, ogni volta che assaggia qualcosa, sente il sapore di tutte le emozioni di chi ha preparato quel piatto, mentre lo preparava. Se era triste o felice, arrabbiato o allegro. E basta un boccone soltanto di un dolce preparato dalla sua mamma per farle capire tutto di lei. La bambina si trova così a mettere in discussione il rapporto con i genitori, scoprendo i segreti di una famiglia solo apparentemente normale.   


3. La famiglia Levi – in Lessico famigliare di Natalia Ginzburg

Le abitudini, i comportamenti, i modi di dire, le frasi ripetute: è attraverso tutto questo che il lettore scopre la famiglia Levi e i suoi componenti. Vivono a Torino tra gli anni Trenta e i Cinquanta del Novecento e la scrittrice ne rievoca gesti e parole, ricordando tutti, i fratelli Gino, Alberto, Mario e Paola, e poi i loro giochi e le filastrocche inventate. Un libro fondamentale sul senso della famiglia.


4. La famiglia Lewis – in Bambini nel tempo di Ian McEwan

Rapita? Fuggita? Cos’è successo alla piccola Kate? Suo padre Stephen non la trova più: sono al supermercato, lui è distratto, sta facendo la spesa. Da quel momento, nella vita dell’uomo, scrittore per l’infanzia, tutto cambia. Una storia che racconta nel dettaglio la fragilità umana e al contempo la speranza infinita di ognuno di noi.


5. La famiglia Buendía – in Cent’anni di solitudine di Gabriel García Márquez

«Molti anni dopo, di fronte al plotone di esecuzione, il colonnello Aureliano Buendía si sarebbe ricordato di quel remoto pomeriggio in cui suo padre lo aveva condotto a conoscere il ghiaccio». Ecco un altro indimenticabile incipit, quello del romanzo del premio Nobel colombiano, che attraversa sette generazioni della famiglia Buendía, i suoi sogni e le sue sventure, nella città utopica di Macondo.

A TU PER TU CON 5 FAMIGLIE DELLA LETTERATURA DI OGGI E DI IERI - Bonomelli
articoli correlati